18 giugno 2015 - UN FUORICLASSE IN REDAZIONE di Bruno Manfellotto
La malattia. Le donne. I giornali. Milano, l'universita', il sessantotto.
Esce il romanzo postumo di Claudio Rinaldi. Ricordo di un grande giornalista e di un uomo speciale
.

La malattia si manifesto' subdola e inesorabile una mattina d'estate del 1986, rendendo impossibile l'atto quotidiano di abbottonarsi il colletto della camicia, sul quale poi...

(Leggi tutto)


7 dicembre 2014 - Tanti amici e colleghi di Claudio alla presentazione dell'associazione a Gussola
GUSSOLA - Il giorno della scomparsa di Claudio Rinaldi, il 4 luglio del 2007, Massimo Mucchetti scriveva sul Corriere: "Addio al giornalista combattente". C'era anche lui, oggi senatore della Repubblica, a ricordare una delle piu' importanti firme del giornalismo italiano, unico a diventare direttore dei tre maggiori settimanali d'informazione del dopoguerra: L'Espresso, Panorama e L'Europeo.
A Gussola, nel pomeriggio di sabato 6 dicembre 2014, e' stata presentata ufficialmente la fondazione onlus che porta il nome di Claudio Rinaldi. Tanti altri amici e colleghi non hanno potuto mancare e stare accanto alla moglie Loredana Schiaffini e alla ...

(Leggi tutto)


30 gennaio 2003 - Claudio Rinaldi intervistato da Claudio Sabelli Fioretti
Con un suo articolo ha messo in crisi la giovane associazione di Liberta' e Giustizia che si diceva voluta, ispirata e guidata da Carlo De Benedetti, editore del gruppo Espresso-Repubblica. "Ho usato probabilmente due aggettivi di troppo", spiega Claudio Rinaldi, 56 anni, ex direttore dell'Europeo, di Panorama e dell'Espresso.
Piu' che aggettivi, erano pesanti giudizi nei confronti del management Fiat.
"Ho dimenticato che tra i garanti di Liberta' e Giustizia c'era Franzo Grande Stevens, da poco nominato vicepresidente della Fiat".
Risultato: dimissioni di Grande Stevens.
"Gli ho subito mandato una lettera di chiarimento e lui mi ha risposto con molto garbo", racconta Rinaldi. Poi c'e' stato un comunicato dell'associazione piuttosto critico. Risultato: dimissioni di Claudio Rinaldi. E imbarazzo generale...

(Leggi tutto)


31 marzo 1999 - Maledetta gioventu' - La generazione che non sa invecchiare
Noi, svezzati dal sessantotto
Lidia Ravera intervista Claudio Rinaldi
I rapporti col potere, il gusto di emergere, di comandare, e le malinconie della mezz'eta', l'educazione della figlia, l'insegnamento del padre. Claudio Rinaldi, il direttore dell'Espresso, spiega come, nel bene e nel male, ce l'ha fatta. "Chiunque abbia gestito un'assemblea alla Cattolica.." ...

(Leggi tutto 5,5 Mbyte circa)


16 novembre 1983 - I QUARANTENNI - Una generazione allo specchio
Abbiamo avuto molto, crediamo di meritare tutto
di Claudio Rinaldi
Se penso alla generazione dei quarantenni, della quale accetto di considerarmi parte benche' sia nato nel 1946 (la barba mi si imbianca a vista d'occhio, e il fiato e' sempre piu' corto), le prime due cose che mi vengono in mente sono un nome e un cognome che alla stragrande maggioranza dei miei coetanei non dicono assolutamente nulla. Giancarlo Abbiati.
Nel 1972, poco dopo l'uccisione del commissario Calabresi .." ...

(Leggi tutto)